Diamo Lavoro

Fondo Famiglia Lavoro

​Il Fondo Diamo Lavoro nasce ​dal Fondo Famiglia e Lavoro voluto ​nel 2008, dall’allora Arcivescovo di Milano, il cardinale Dionigi Tettamanzi. Nel 2016 il Fondo diventa sempre meno una misura meno emergenziale e nel 2019 assume le caratteristiche di una misura ordinaria di politica attiva del lavoro.

​la storia del
fondo famiglia lavoro

Il Fondo Diamo Lavoro nasce dall’esperienza del Fondo Famiglia e Lavoro voluto all’inizio della crisi nel 2008, dall’allora Arcivescovo di Milano, il cardinale Dionigi Tettamanzi. Dopo una prima e seconda fase, principalmente ridistributiva, nel 2016 per volere del successore di Tettamanzi, il cardinale Anglo Scola, il nuovo Fondo diventa sempre meno una misura emergenziale. Con l’Arcivescovo, mons. Mario Delpini, il Fondo assume le caratteristiche di una misura ordinaria di politica attiva del lavoro.

Le offerte raccolte da fedeli, da grandi e medie fondazioni filantropiche alcune, come la Fondazione Cariplo, di origine bancaria, anziché essere assegnate direttamente ai beneficiari sotto forma di piccole somme, vengono utilizzare per finanziare tirocini lavorativi all’interno delle imprese che aderiscono, direttamente o attraverso le loro associazioni di categoria. In questo modo gli ex disoccupati che vengono inseriti in azienda ricevano per tutto il periodo una borsa lavoro i cui costi sono sostenuti dal Fondo. Le imprese sono sollevate da ogni onere, ma si impegnano, in base ad un accordo non scritto, a stabilizzare il lavoratore, se le condizioni di mercato lo consentono.